ortopolis | RETE

Un gruppo di curatori, ricercatori ed artisti provenienti da differenti approcci disciplinari (arti visive, danza, musica, fotografia, ricerca storica), ha deciso di formare la Rete Ortopolis.

Il programma di Ortopolis, nella sua connaturata condivisione di differenti approcci, grazie ad una rete di relazioni multidisciplinari, che riunifica non solo competenze dell'arte, ma anche quelle tecniche dei naturalisti, geografi, storici, architetti e urbanisti, è orientato verso progetti di riconnessione culturale, intesi come processi di valorizzazione del territorio attraverso le arti.

CHI SIAMO

ETRA tra arte e educazione dal 1999 realizza progetti di educazione al patrimonio e all’arte contemporanea, corsi di formazione e laboratori rivolti ad adulti e insegnanti; percorsi didattici per  scuole di ogni ordine e grado presso collezioni pubbliche e private e a mostre temporanee anche appositamente allestite.

HANGARTFEST festival della scena indipendente si rivolge alle nuove generazioni di coreografi e performer per dare loro visibilità e promuovere i nuovi linguaggi della scena contemporanea. Le sue proposte spaziano dalle performance di danza urbana al teatro di movimento, dalle installazioni alla video-danza, dalle conferenze ai workshop.

MACULA Centro Internazionale di Cultura Fotografica è attiva nell’organizzazione di corsi, laboratori didattici e eventi che coinvolgono le scuole e il territorio, nel recupero e nella catalogazione di archivi fotografici, nella cura di una stagione espositiva (Scalone Vanvitelliano) che vede giovani fotografi marchigiani alternarsi ad autori di caratura internazionale.

QUATERMASS-X collettivo di ricerca e produzione unisce la ricerca storica e lo studio al momento creativo e alla realizzazione di eventi espositivi, installazioni e performance. Da alcuni anni cura la sezione Video dal LEMS della Mostra Internazionale del Nuovo Cinema. L'attività del Collettivo ruota su programmi di osservazione, comunicazione e riqualificazione del territorio.

LA RETE

Il valore aggiunto portato dalla co-partecipazione sta nella eterogeneità delle competenze, nella capacità di fare sistema e di leggere a più livelli la cultura del territorio, nella volontà di condivisione e nella capacità propulsiva ad esplorare nuove modalità di porsi e concepire cultura, più partecipativa e sostenibile, vicina ai cittadini, perché convinti che la creatività, individuale e collettiva, sia motore di cambiamento sociale. La condivisione di obiettivi da parte dei partner della rete produce una ottimizzazione delle risorse.

I progetti della Rete diventano potenziali catalizzatori di iniziative e ricerche che si avvalgono della collaborazione di diverse istituzioni e associazioni (ad esempio: Conservatorio, Università e Accademia), e permettono di sviluppare un rapporto di vicinanza con il territorio, tale da diventare un osservatorio immediato perché vicino alle cose. Sia sul fronte della produzione che quello della fruizione Ortopolis coinvolge principalmente i giovani anche attraverso gli strumenti della pedagogia del patrimonio culturale. Oggi per essere parte di una cultura umanistica sovraterritoriale e sovranazionale bisogna possedere la capacità di costruire prospettive native, né mimetiche né subalterne, capaci di ricomporre storie situate nel punto di intersezione tra locale e globale.

Il sistema adottato attinge all'ambiente, all'antropologia e alla letteratura attraverso un approccio multidisciplinare (nostra risorsa primaria) i cui risultati sono riproducibili, aggiornabili ed espandibili.

L'accesso ai risultati delle ricerche e degli studi prodotti dalla partecipazione creativa (laboratori, formazione), avviene attraverso forme di narrazione affidate a differenti azioni: mostre, istallazioni, performance, percorsi storico-naturalistici in un’ottica di potenziamento dell’offerta turistico-culturale e l'attivazione di piattaforme realizzate con tecnologie comuni e innovative.

Ortopolis attraverso la sua piattaforma virtuale intende documentare i risultati e innescare nuove modalità di lettura e di fruizione del territorio.

COSA OFFRIAMO

Sulla base delle differenti specifiche competenze che esprime, la Rete è in grado di offrire servizi innovativi e competitivi in cui l’ottimizzazione delle risorse e l’approccio multidisciplinare costituiscono un valore aggiunto.

Ortopolis si rivolge a istituzioni, associazioni culturali e di categoria, enti, scuole e imprese, fornendo servizi di consulenza, studio e organizzazione di eventi pensati per valorizzare il territorio, attraverso progetti di recupero e riqualificazione, percorsi turistico-culturali, progetti di aggregazione e coinvolgimento della collettività, mostre ed eventi culturali, festival, corsi di formazione, convegni, nonché progetti editoriali e di documentazione.